Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il popolo dovrà "richiamare all'ordine" il parlamento per quanto riguarda la realizzazione di una seconda canna al San Gottardo. Lo afferma un comunicato del PS nel quale si annuncia il lancio di un referendum sostenuto da una quarantina di organizzazioni. "Siamo convinti che la maggioranza degli aventi diritto non si lascerà sviare dalle false promesse del Consiglio federale e del Parlamento", hanno affermato l'Associazione traffico e ambiente (ATA) e l'Iniziativa della Alpi in un comunicato comune.

La costruzione di una seconda canna porterà inevitabilmente ad un aumento del traffico sull'asse nord-sud. È quindi contraria all'articolo costituzionale che vieta di aumentare la capacità della strade di transito attraverso le Alpi, scrive il PS in un nota.

I tre miliardi di franchi previsti per la realizzazione dovrebbero essere usati per migliorare la circolazione nelle agglomerazioni e favorire i trasporti pubblici. Gli investimenti in zone densamente popolate porterebbero benefici a milioni di persone, mentre la costruzione della seconda canna non farebbe che creare svantaggi per le popolazioni di Ticino e Uri, sempre secondo il PS.

Prima del voto in Consiglio Nazionale, Ata e Iniziativa delle Alpi hanno organizzato un'azione di protesta simbolica sulla Piazza federale. Militanti delle due associazioni hanno consegnato ai parlamentari un pezzo di Emmental. È assurdo voler continuare a fare buchi nel San Gottardo quando gli agglomerati soffrono di problemi ben peggiori che devono essere risolti con urgenza. Un gruppo di suonatori di Corni delle Alpi ha accompagnato l'azione. Dai loro strumenti, invece delle abituali tonalità, usciva il rumore del traffico.La seconda canna, oltre a far aumentare il traffico, è una soluzione economicamente disastrosa: costa tre miliardi in più del trasferimento del traffico su rotaia.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS