Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Nel referendum greco il 'no' sarebbe tra il 51% e il 53% secondo il Financial Times, che cita un sondaggio non ancora diffuso. Anche secondo alcuni sondaggi tv il "no" sarebbe avanti.

Il Financial Times ha sottolineato comunque che dal sondaggio emerge un testa a testa ed è ancora troppo presto per sbilanciarsi sull'esito finale.

Inoltre, spiega il quotidiano della city londinese, molti elettori hanno detto di essere confusi dal modo con cui è stato posto il quesito, con riferimento a due documenti tecnici, ossia al "programma attuale" di salvataggio e ad "un'analisi preliminare sulla sostenibilità del debito".

Tutti i sondaggi delle tv greche danno il 'no' in vantaggio sul 'sì' nel referendum. I dati si riferiscono a sondaggi, non exit-poll, condotti dalle varie emittenti.

Intanto Yanis Varoufakis, in un'intervista all'ABC, ha ribadito che votare 'no' al referendum è la sola strada per raggiungere un accordo praticabile. Per il ministro delle Finanze di Atene la crisi di liquidità delle banche greche è stata "architettata politicamente".

Per Varoufakis l'Europa dovrebbe archiviare il suo approccio alla crisi basato sull'austerity. "L'approccio dell'Eurozona alla crisi degli ultimi cinque anni - ha detto il ministro - ha messo in pericolo la capacità dell'economia globale di riprendersi".

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS