Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

In missione negli Stati Uniti per cinque giorni, il consigliere federale Johann Schneider-Ammann ha dichiarato di "prendere atto della decisione del popolo greco" in merito al referendum sulle proposte dei creditori internazionali di Atene.

In caso di ulteriore valutazione del franco rispetto all'euro, sarà la Banca nazionale svizzera (BNS) a dover intervenire.

Intervistato dal quotidiano Le Temps, il ministro dell'economia ha affermato che "la situazione critica nella quale si trova la zona euro ci mostra l'importanza di diversificare i mercati d'esportazione".

"La pressione sul franco potrebbe accentuarsi", ha proseguito. Ma la BNS è indipendente e "sta a lei agire se lo giudica necessario".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS