Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Le regioni di montagna lottano contro l'invecchiamento della popolazione e si spopolano a vantaggio delle zone situate in prossimità delle grandi agglomerazioni. In Val Calanca (GR), ad esempio, più della metà degli abitanti sono in età di pensionamento, indicano i risultati di uno studio pubblicato oggi dal Gruppo svizzero per le regioni di montagna (SAB).

Pur rappresentando l'87% del territorio nazionale, tra il 2010 e il 2012 negli spazi rurali e di montagna la popolazione è cresciuta soltanto dell'1,08% all'anno. Le regioni periferiche hanno registrato una stasi e in alcuni casi perfino una diminuzione del numero degli abitanti. Questo fenomeno provoca un rincaro e una penuria di alloggi nelle zone di concentrazione e un incremento delle residenze inoccupate nei villaggi di montagna, rilevano gli autori.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS