Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Una spiaggia di Henderson Island

KEYSTONE/EPA AAP/IMAS/IMAS/JENNIFER LAVERS HANDOUT

(sda-ats)

Le spiagge di una remota e disabitata isoletta del Pacifico meridionale hanno il più alto livello conosciuto di inquinamento da plastica nel mondo.

Si tratta di Henderson Island nell'arcipelago di Pitcairn, territorio britannico d'oltremare, designata nel 1988 sito Unesco del patrimonio mondiale perché è indisturbata da attività umane e ospita specie uniche di uccelli e di piante.

Scienziati dell'australiana University of Tasmania e della britannica Royal Society for the Protection of Birds hanno censito i rifiuti di plastica sulle sue spiagge.

E hanno trovato che in media, esse contengono 239 pezzi per metro quadrato, nonostante l'isola disti più di 4.500 km dal più vicino insediamento umano rilevante. Un totale stimato di 37,7 milioni di pezzi, per un peso totale di 17,6 tonnellate.

La maggior parte sono oggetti di uso quotidiano come accendini, rasoi di plastica, spazzolini da denti, cucchiaini di plastica e succhiotti per bebè.

L'alto livello di contaminazione è dovuto in parte alla corrente che circola in senso antiorario detta South Pacific Gyre e trasporta rifiuti dal Sud America.

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS