Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La frode sui motori di Renault "non esiste". "Gli azionisti e i dipendenti possono stare tranquilli". Lo ha detto il ministro dell'ambiente francese Ségolène Royal.

Nella vicenda Renault è stato osservato "uno sforamento delle norme" sul CO2 e l'ossido di azoto ma "nessuna frode", ha detto Royal, ministra francese responsabile dell'Ambiente e dei Trasporti.

Per Royal, le analisi condotte sui motori Renault e su altri due costruttori stranieri non rivelano l'esistenza di un "software illegale" per truccare le emissioni.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS