Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

L'acquisto di CD rubati con dati bancari svizzeri di presunti evasori fiscali tedeschi ha finora fruttato al Land del Nord Reno Westfalia oltre 640 milioni di euro, di cui circa 370 milioni incassati dopo autodenuncia. Lo ha riferito oggi il ministero delle finanze di Düsseldorf.

Dagli inizi del 2010 in Nord Reno Westfalia si sono autodenunciati 7800 evasori fiscali. Secondo il ministro Norbert Walter-Borjans le multe alle imprese hanno generato quasi 200 milioni di euro. L'analisi dei dati acquisiti ha consentito di incassare altri 70 milioni. Le pene pecuniarie e gli oneri amministrativi hanno contribuito finora con 3,4 milioni di euro.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS