Navigation

Rep. Centrafricana: ribelli, siano entrati a Bangui

Questo contenuto è stato pubblicato il 23 marzo 2013 - 20:00
(Keystone-ATS)

I ribelli del Seleka hanno annunciato di essere entrati a Bangui, capitale della Repubblica Centrafricana dopo scontri con l'esercito regolare. Gli insorti hanno chiesto alla popolazione di restare in casa, alle forze armate di non combattere e infine al presidente François Bozizé di lasciare il potere. Lo ha reso noto Eric Massi, portavoce del Seleka.

Il generale gabonese Jean Felix Akaga, comandante della forza multinazionale dell'Africa centrale ha parlato di "esplosioni" alle porte della città.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo