Navigation

Residenze secondarie: discussioni approfondite in gruppo di lavoro

Questo contenuto è stato pubblicato il 25 aprile 2012 - 18:57
(Keystone-ATS)

Chiarire la nozione di "abitazione secondaria" e le disposizioni transitorie, nonché il comportamento di quei Comuni che hanno una quota di abitazioni già edificate superiore al 20%. Questo l'argomento trattato oggi nella terza seduta dello speciale gruppo di lavoro istituito dopo il voto popolare dello scorso 11 marzo.

Il gruppo si è anche occupato di un primo progetto di ordinanza che ha ripreso i punti salienti emersi dalle precedenti sedute. I rappresentanti cantonali hanno sollevato riserve che richiedono, per l'applicazione delle disposizioni costituzionali, regolamentazioni a livello di ordinanza.

I Cantoni hanno richiesto una perizia esterna in merito alla questione se sia legittimo emanare una nuova ordinanza. Il gruppo di lavoro ha deciso di far redigere una perizia in tal senso entro la prossima riunione, a fine maggio.

Il gruppo di lavoro, istituito dalla consigliera federale Doris Leuthard, ha il compito di chiarire le questioni più importanti relative all'attuazione del nuovo articolo costituzionale sulle abitazioni secondarie. L'11 marzo popolo e cantoni hanno accolto l'iniziativa "Basta con la costruzione sfrenata di abitazioni secondarie!".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?