Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Residenze secondarie: politica PS, "votate sì", ma lei compra casa

Due settimane prima della votazione sulle residenze secondarie la consigliera nazionale Susanne Leutenegger Oberholzer (PS/BL), che sedeva nel comitato di sostegno all'iniziativa, ha acquistato attraverso una società un appartamento a Valbella, nella regione Lenzerheide (GR). Lo scrive oggi la "Basler Zeitung" (BaZ).

Stando alla ricostruzione del giornale nel registro di commercio il passaggio di proprietà per l'attico di quattro camere e mezzo in uno stabile di lusso è stato inserito il 21 febbraio 2012, poco prima del voto con cui il popolo svizzero l'11 marzo approvò l'iniziativa lanciata dalla fondazione Helvetia Nostra dell'ambientalista Franz Weber.

L'acquirente era la "Riva Chur AG" che ha come presidente del consiglio di amministrazione Susanne Leutenegger Oberholzer: gli altri due membri dell'organo di sorveglianza sono la sorella e la nipote. La società ha sede a Coira, dove ha le sue radici anche la consigliera nazionale. Sempre secondo la "BaZ", che si rifà ad esperti locali, l'alloggio dovrebbe essere costato circa 900'000 franchi.

Il comune di Vaz/Obervaz - a cui fa capo Valbella - è conosciuto per la forte presenza di case di vacanza: la quota è del 76% del totale secondo la statistica dell'Ufficio federale della pianificazione del territorio. La regione ha vissuto una corsa agli immobili, visto il profilarsi di normative più restrittive. Fra chi si è affrettato, secondo il quotidiano, figura la politica renana molto conosciuta a livello federale.

Interrogata dalla BaZ circa una possibile contraddizione tra il suo impegno politico in difesa dell'iniziativa Weber e la sua attività privata di investitrice a Valbella la deputata ha negato qualunque contraddizione. In un primo tempo ha affermato di non avere una residenza secondaria: l'appartamento in questione appartiene alla Riva Chur AG, una persona giuridica, ha detto. Se sulla cassetta delle lettere e all'entrata figura il suo nome e quello della sorella è solo per dare un tocco più personale e per aiutare eventualmente il postino: l'appartamento viene infatti affittato.

Sempre secondo quanto riferito dalla "Basler Zeitung" inizialmente Leutenegger Oberholzer ha anche negato il fatto di trascorrere vacanze sul posto. Confrontata con l'insistenza dei cronisti ha poi ammesso di alloggiare regolarmente nell'attico. L'appartamento - ha aggiunto - non è affittato pubblicamente, è riservato a membri della famiglia e a terzi.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.