Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

L'anno scorso residui di ethephon sono stati scoperti in pomodori svizzeri. In dose elevata questo regolatore di crescita delle piante può avere conseguenze sulla salute: l'Ufficio federale dell'agricoltura (UFAG) ha quindi vietato l'ethephon con effetto immediato.

La decisione, pubblicata oggi sul Foglio federale, è stata presa in accordo con il settore ortofrutticolo. "Se i valori limite non possono essere rispettati, allora non vogliamo questo prodotto", ha detto Marc Wermelinger, dell'associazione svizzera dei commercianti di frutta e verdura (SWISSCOFEL), interrogato dall'ats.

L'utilizzo di questo prodotto non è semplice. Il dosaggio è difficile da effettuare e la temperatura deve per di più essere regolata con precisione affinché la sostanza venga poi eliminata, ha spiegato Wermelinger. Secondo informazioni raccolte all'estero, per questa ragione la maggior parte degli orticoltori ha già rinunciato all'utilizzo dell'ethephon.

Su 141 analisi di pomodori effettuate dal laboratorio cantonale zurighese nel 2013, 64 avevano rivelato residui di ethephon. L'informazione era stata comunicata in maggio. Il settore aveva già precedentemente tentato di ottenere un divieto, ha precisato Wermelinger.

In futuro i produttori svizzeri di pomodori non dovranno tuttavia rinunciare completamente ai prodotti chimici. Parallelamente al divieto per l'ethephon, l'UFAG ha autorizzato l'utilizzo di etilene come regolatore di crescita, ma a determinate condizioni e al momento solo fino alla fine dell'anno.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS