Supera i 17 km la fila in territorio serbo di camion in attesa al valico di Batrovci-Bajakovo, alla frontiera serbo-croata, che resta bloccata per i divieti reciproci sugli ingressi decisi da Belgrado e Zagabria impegnate in un dura disputa sull'emergenza migranti.

Serbia, Macedonia e Bosnia-Erzegovina hanno fatto sapere che se il blocco alle frontiere proseguirà - sono chiusi anche altri sette valichi di frontiera serbo-croata, di minore importanza - verrà chiesta una riunione urgente della Cefta, l'Accordo di libero scambio fra i Paesi dell'Europa centrale, a causa degli ingenti danni economici provocati dalla paralisi nella circolazione dei mezzi pesanti.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.