Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La Strategia energetica 2050, l'apertura della galleria di base del San Gottardo, gli investimenti nelle infrastrutture di trasporto: sono alcuni dei 116 obiettivi prioritari del Consiglio federale raggiunti, o in corso di realizzazione, nella legislatura 2011-2015.

È quanto dichiarato dal portavoce dell'esecutivo André Simonazzi in un messaggio video diffuso sulla piattaforma "youtube" nelle tre lingue nazionali.

Nel corso della legislatura passata, il governo è riuscito a mantenere le finanze federali in equilibrio e a ridurre ulteriormente il debito pubblico, ha affermato il vicecancelliere della Confederazione.

Oltre a rafforzare la piazza economica elvetica mediante la conclusione di diversi accodi di libero scambio, in particolare col gigante cinese, il Consiglio federale ha riformato la politica agricola e posto le basi per la terza riforma dell'imposizione delle imprese.

Non va scordato nemmeno il passaggio allo scambio di informazioni automatico in ambito fiscale, una "rivoluzione" mediante la quale la Confederazione intende rafforzare la propria piazza finanziaria, sotto attacco negli ultimi anni a causa del segreto bancario.

Tra i cantieri avviati Simonazzi ha ricordato la ristrutturazione dell'asilo, un tema d'attualità vista la crisi migratoria che sta vivendo l'Europa. A ciò si aggiunge la riforma della previdenza, in fase di esame in parlamento, riforma che dovrà consolidare le principali assicurazioni sociali in vista del pensionamento, dal 2020, della generazione del baby boom.

Tra le maggiori sfide evocate dal portavoce del governo per gli anni a venire figurano i rapporti con l'Unione europea e la volontà dell'esecutivo di preservare gli accordi bilaterali con Bruxelles tenendo conto del voto del 9 febbraio sull'iniziativa UDC "Contro l'immigrazione di massa".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS