Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il ritmo a cui il livello del mare sta salendo è senza precedenti negli ultimi tre millenni. Nel corso del XX secolo la superficie degli oceani si è portata più su di 14 centimetri, una crescita mai registrata nei 27 secoli precedenti.

Senza il riscaldamento globale, l'innalzamento sarebbe stato meno della metà. È quanto si legge in uno studio capitanato dal Potsdam Institute, che mette in guardia sulle emissioni di CO2: senza un taglio rapido e consistente dei gas serra, il livello del mare salirà tra i 50 e i 130 centimetri entro la fine di questo secolo.

Fino alla seconda metà del 1800 - periodo della seconda rivoluzione industriale scandita dall'elettricità, dal petrolio e dai prodotti chimici - il mare si è alzato al massimo di 3-4 centimetri al secolo, non arrivando mai a salire, o a scendere, più di 7,6 cm rispetto a una media di 2000 anni. Nel Novecento, tuttavia, l'uso dei combustibili fossili ha fatto aumentare la temperatura globale di circa un grado, e il livello del mare è salito di 14 centimetri.

Le previsioni per il secolo in corso sono tutt'altro che rosee. Senza un intervento drastico sulla CO2 gli oceani potrebbero innalzarsi fino a 130 centimetri entro il 2100, sommergendo città e intere isole. "Con tutti i gas serra che abbiamo già emesso, non possiamo fermare l'innalzamento del mare, ma possiamo limitare in modo sostanziale il tasso di crescita smettendo di usare i combustibili fossili", osserva Anders Levermann del Potsdam Institute.

Mettendo in pratica l'accordo sul clima siglato alla conferenza Onu di Parigi nel dicembre scorso, il mare salirebbe tra i 20 e i 60 centimetri entro fine secolo, rendendo evidente l'importanza di proteggere le coste. "È una grande sfida, ma meno costosa dell'adattamento a una crescita del mare ancora più pronunciata, adattamento che in alcune aree del Pianeta sarebbe impossibile", evidenzia Levermann. Per questo "se il mondo vuole evitare le perdite e i danni più grandi, deve seguire rapidamente il percorso tracciato al vertice Onu".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS