Navigation

Ricercatori ETH: mais transgenico nuoce a larve coccinelle

Questo contenuto è stato pubblicato il 28 febbraio 2012 - 13:09
(Keystone-ATS)

La tossina Bt contenuta nel mais transgenico non uccide solo gli insetti dannosi ma anche quelli ausiliari. È la conclusione cui giunge uno studio del Politecnico federale di Zurigo (ETH), condotto in seguito alle critiche espresse dai produttori di sementi geneticamente modificate e altri ricercatori.

Già in un'indagine precedente, infatti, il gruppo guidato da Angelika Hilbeck aveva appurato che la tossina Bt accresce la mortalità delle larve di coccinella. I piccoli coleotteri sono utili per l'agricoltura, in quanto si nutrono di insetti nocivi come i pidocchi delle piante. La ricerca era tuttavia stata criticata. In un proprio studio la Stazione di ricerca Agroscope era giunta alla conclusione che le larve di coccinella non vengono danneggiate dalla tossina Bt.

Ora la Hilbeck e il suo team hanno ripetuto sia il loro studio che quello di Agroscope. Risultato: la tossina può effettivamente uccidere le larve. Il fatto che i colleghi non abbiano riscontrato effetti negativi è dovuto a lacune metodiche nella loro ricerca, si legge nella rivista specializzata "Environmental Sciences Europe". Difatti con il metodo utilizzato da Agroscope non sono stati trovati danni nemmeno nel "gruppo target" della tossina, ossia la piralide del mais.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?