Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Un team di ricercatori dell'ETH di Zurigo ha creato l'impulso laser ai raggi X più breve mai misurato al mondo: l'"evento controllato" è durato 43 attosecondi, ossia 43 miliardesimi di miliardesimi di secondo.

Non si tratta di un record fine a se stesso. Con questa tecnica, il team diretto da Jakob Wörner, si prefigge di osservare i movimenti degli elettroni durante le reazioni chimiche, indica in una nota il Politecnico federale (ETH) di Zurigo. I risultati della ricerca sono pubblicati sull'ultimo numero della rivista scientifica "Optics Express".

Le reazioni chimiche - si legge ancora nella nota - rappresentano un elemento centrale della vita. Per decifrarne la dinamica, i ricercatori devono poter osservare i movimenti di ogni singolo "mattone": dalle molecole, agli atomi, fino agli elettroni, che durante le reazioni chimiche cambiano posizione dando vita a nuovi legami.

Gli impulsi di attosecondi sono stati dimostrati per la prima volta nel 2001. Da allora, gli scienziati di tutto il mondo hanno cercato di generare impulsi sempre più brevi per capire meglio il mondo subatomico.

La tecnica permette di osservare i movimenti di elettroni non soltanto per le reazioni importanti per la biologia, ma ad esempio per meglio capire e ottimizzare le variazioni della carica elettrica nelle cellule fotovoltaiche.

Attraverso impulsi laser così rapidi si potrà anche intervenire sulla reazioni chimiche per manipolarle, scrive l'ETH. I ricercatori potrebbero ad esempio bloccare le variazioni della carica elettrica in un punto preciso di una molecola e impedire così nuovi legami chimici.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS