Navigation

Riciclaggio: aumento segnalazioni banche relative a Arabia Saudita

Il principe Mohammed Bin Salman vorrebbe ricuperare 800 miliardi di dollari persi dallo Stato saudita causa della corruzione. KEYSTONE/AP Saudi Press Agency sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 04 dicembre 2017 - 12:22
(Keystone-ATS)

L'Ufficio di comunicazione in materia di riciclaggio di denaro (MROS) constata un aumento delle segnalazioni legate all'Arabia Saudita, dopo gli arresti che negli ultimi mesi hanno interessato membri della famiglia regnante, ministri ed ex ministri e uomini d'affari.

Finora non sono però stati bloccati valori patrimoniali, né sono stati avviati procedimenti penali, ha indicato la procura federale, prendendo posizione su un articolo pubblicato dal quotidiano finanziario inglese Financial Times. Al momento le informazioni raccolte vengono valutate.

Il principe saudita Mohammad Bin Salman starebbe cercando di ricuperare 800 miliardi di dollari che lo Stato avrebbe perso a causa della corruzione. Secondo alcune stime 180-300 miliardi si troverebbero su conti di banche svizzere.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo