Navigation

Ricordi di grounding, Swiss parcheggia aerei a terra

Il coronavirus ha un forte impatto sull'aviazione. KEYSTONE/URS FLUEELER sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 18 marzo 2020 - 16:32
(Keystone-ATS)

Riaffiorano i ricordi del grounding di Swissair, che risale ormai al 2001: la compagnia aerea Swiss ha deciso di stazionare fino a 24 aerei presso l'aerodromo militare di Dübendorf (ZH). A causa della crisi del coronavirus gli apparecchi sono attualmente in esubero.

L'operazione avviene di concerto con l'aeronautica militare, ha indicato oggi il vettore aereo. Interessati dalla misura sono gli Airbus di tipo A320, utilizzati sulle rotte a corto e medio raggio.

Altri velivoli, in special modo quelli destinati al lungo raggio, rimangono invece parcheggiati all'aeroporto di Zurigo-Kloten. La compagnia sta valutando se trasferire gli apparecchi in altre località.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.