Travail.Suisse non sosterrà il referendum contro la Legge federale sulla riforma fiscale e il finanziamento dell'AVS (RFFA): il comitato infatti ha approvato a maggioranza il progetto uscito dalla Camere federali.

Si tratta però di un "sì critico" poiché esiste il rischio di riduzione delle prestazioni di servizio pubblico.

La legge, che prevede entrate supplementari per l'AVS, rappresenta un compromesso accettabile, scrive Travail.Suisse in un comunicato. La netta diminuzione del tasso di imposizione delle imprese in molti cantoni è però problematica.

Per questo Travail.Suisse esorta i cantoni ad adottare misure sociali di compensazione, almeno in parte finanziate dalle imprese, e invita ad utilizzare gli "strumenti della democrazia diretta nei cantoni per garantire buone prestazioni di servizio pubblico".

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.