Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Per contrastare il forte aumento di furti di ogni genere commessi da immigrati del Nordafrica, il comandante della polizia giurassiana Olivier Guéniat vorrebbe la raccolta sistematica e la catalogazione del DNA dei richiedenti l'asilo, o almeno degli uomini soli e dei sans papiers.

"Questo ci aiuterebbe enormemente", dichiara al "Matin Dimanche" il comandante, il quale spera che l'idea venga accolta nel catalogo di misure che la Conferenza latina dei direttori cantonali di giustizia e polizia dovrebbe discutere. "Quando arrestiamo questo genere di delinquenti - dichiara Guéniat - negano su tutta la linea, anche l'evidenza, e si prendono gioco della giustizia. Possiamo aver ragione di loro solo grazie alle impronte digitali e al DNA".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS