Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Per la prima volta dal 1984 le rinnovabili superano il nucleare negli USA (foto d'archivio).

KEYSTONE/THOMAS DELLEY

(sda-ats)

Per la prima volta in oltre trent'anni, negli Stati Uniti a marzo e ad aprile le fonti rinnovabili hanno generato più elettricità degli impianti nucleari.

Lo ha reso noto l'Energy Information Administration (Eia), l'agenzia statistica indipendente del Dipartimento Usa dell'energia.

Il superamento delle fonti verdi sul nucleare non si verificava dal luglio 1984.

L'evento, spiega l'Eia, dipende da due fattori: da un lato la crescita delle rinnovabili; dall'altro i programmi di manutenzione a cui vengono sottoposti gli impianti nucleari in primavera e autunno, quando la domanda elettrica complessiva è più bassa rispetto all'estate e all'inverno.

Una produzione record sia nell'eolico che nel fotovoltaico, insieme all'aumento registrato nell'idroelettrico grazie a piogge e nevicate più intense negli Stati occidentali degli Usa durante l'inverno scorso, hanno comportato una crescita della generazione elettrica rinnovabile in primavera, scrive l'Eia.

Sull'altro fronte, la produzione di elettricità da centrali nucleari in aprile è stata la più bassa dal 2014. L'agenzia prevede tuttavia che in estate il nucleare tornerà a produrre più elettricità delle rinnovabili, e lo stesso varrà per l'interno 2017.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS