Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

È riuscito il referendum contro la Legge sul Servizio informazioni (LSI).

Fabian Molina, il presidente della Gioventù socialista (GS), che assieme ai Verdi è all'origine della raccolta delle firme, ha affermato al Blick di aver raccolto oltre 60'000 sottoscrizioni quando ne bastavano 50'000 entro il 14 gennaio.

Secondo i referendisti, la LSI erode in maniera massiccia la sfera privata, col rischio di sfociare in un'inutile sorveglianza di migliaia di persone. Grazie alla possibilità di agire preventivamente sulla base di supposizioni, gli estesi poteri concessi ai servizi segreti trasformano infatti il singolo cittadino in un potenziale sospetto.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS