Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Un migliaio di soldati sauditi hanno varcato stamani il confine col Bahrein in sostegno del regime locale della famiglia sunnita al Khalifa, da settimane bersaglio delle proteste di piazza da parte degli sciiti, che costituiscono la maggioranza della popolazione dell'arcipelago del Golfo.

Una fonte ufficiale saudita ha dichiarato a Reuters che "circa mille soldati sauditi sono entrati in Bahrein stamani" per proteggere le infrastrutture strategiche, come impianti petroliferi, centrali idriche ed elettriche, oltre a istituti bancari e finanziari. La fonte ha precisato che i militari "sono parte della forza del Consiglio di cooperazione del Golfo" (Ccg).

L'arrivo dei soldati di Riad era stato annunciato ieri e rientra nel quadro degli accordi multilaterali stipulati due anni fa dai sei Paesi del Ccg: Arabia Saudita, Bahrain, Emirati Arabi Uniti, Kuwait, Oman e Qatar.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








Teaser Longform The citizens' meeting

Non mancate il nostro approfondimento sulla democrazia diretta svizzera

1968 in Svizzera

SDA-ATS