Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Una svista, e neanche sua. Così il premio Oscar Robert De Niro si è giustificato per il mancato pagamento di 6,4 milioni di dollari al fisco americano, e ha subito provveduto a versare il dovuto. Si tratta di un versamento per l'anno 2013, che, secondo quanto ha affermato il suo portavoce Stan Rosenfeld, è stato notificato ad un vecchio indirizzo, e per questo è passato inosservato.

De Niro, che secondo Forbes "vale" 200 milioni di dollari, abita da qualche mese in uno spettacolare appartamento di Central Park West, a New York, per il quale paga peraltro un canone di affitto di ben 125 mila dollari al mese. De Niro e la moglie, secondo quanto hanno affermato a settembre, vivranno nella casa sino a quando non saranno finiti i lavori nell' appartamento di loro proprietà, sempre a Central Park West, distrutto da un incendio nel 2012.

Tuttavia, nota Forbes, sembra improbabile che il mancato versamento sia dovuto alla mancata ricezione dell'avviso di pagamento, poiché il fisco Usa, il potente Irs, si fa sentire ripetutamente e in vari modi, quando deve incassare.

In ogni caso, De Niro ha chiuso la disputa, staccando su due piedi un assegno da 6,5 milioni di dollari; cosa che non molti contribuenti possono fare così facilmente.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS