Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il gigante farmaceutico Roche rafforza gli affari nel comparto dei trattamenti personalizzati contro il cancro: per un costo di oltre un miliardo di dollari, l'azienda basilese, numero uno mondiale nell'oncologia, acquisisce la partecipazione maggioritaria nell'americana Foundation Medicine (FMI). La transazione dovrebbe essere conclusa nel secondo trimestre dell'anno.

Roche rileverà dal 52,4% al 56,3% di FMI per circa 780 milioni di dollari. Ciò corrisponde ad un incremento del 109% per azione rispetto alla quotazione di venerdì.

Inoltre, il colosso basilese investirà nella società americana specializzata nelle informazioni molecolari altri 250 milioni di dollari tramite l'acquisto di 5 milioni di nuove azioni.

Roche finanzierà poi con le attività di ricerca e sviluppo di FMI con 150 milioni di dollari su un periodo di cinque anni.

Il consiglio d'amministrazione di FMI ha accettato la transazione all'unanimità. La società manterrà la direzione attuale e resterà indipendente sul piano operativo. I membri del cda passeranno a nove, con la presenza di tre esponenti di Roche.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








Teaser Longform The citizens' meeting

Non mancate il nostro approfondimento sulla democrazia diretta svizzera

1968 in Svizzera

SDA-ATS