Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il ministro dell'Economia tedesco, Philipp Roesler, si è detto nuovamente scettico sulla possibilità che la Grecia resti nell'euro. "Aspettiamo prima il rapporto della Troika (di Ue, Bce e Fmi) che arriverà a settembre - ha detto il ministro al quotidiano Ruhr Nachrichten -, ma gli sviluppi in Grecia mi rendono scettico".

"Da tempo - ha considerato Roesler - non è più un segreto che in Grecia continuino a esserci significativi deficit. Per esempio nella realizzazione delle riforme concordate o nell'annunciato processo di privatizzazione dei beni dello Stato sono stati fatti pochi progressi".

Per il ministro dell'Economia del governo della cancelliera Angela Merkel non ci possono essere aiuti senza contropartite: "Se il processo di riforme concordato non verrà realizzato, non ci sarà più sostegno finanziario" internazionale, ha concluso.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS