Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

ROMA - Migliaia di poliziotti e paramilitari pattugliano le principali città del Kashmir indiano, con l'ordine di sparare a vista contro chi viola il coprifuoco, mentre sale a 19 il bilancio dei morti negli scontri di ieri.
L'emittente Dawn riferisce che i soldati diramano l'allerta con altoparlanti nelle strade, intimando il rispetto del coprifuoco e annunciando l'ordine di sparare a vista a chi lo violasse.
Intanto, è deceduto uno dei feriti negli scontri di ieri: il bilancio è di 19 morti, incluso un poliziotto investito da un veicolo delle forze dell'ordine.
Dal giugno scorso, il bilancio degli scontri nella regione sfiora i 90 morti.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS