Navigation

Rohani, gravi conseguenze da accordi Israele

Rohani contrario ai nuovi accordi in Medio Oriente. KEYSTONE/PETER KLAUNZER sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 16 settembre 2020 - 15:00
(Keystone-ATS)

L'Iran considererà gli Emirati Arabi e il Bahrein come "responsabili di tutte le gravi conseguenze che deriveranno" dell'accordo di normalizzazione siglato ieri alla Casa Bianca con Israele. Lo ha detto il presidente della Repubblica islamica Hassan Rohani.

"Come avete potuto tendere la mano a Israele? E volete anche dargli delle basi nella regione?", ha accusato nel suo discorso Rohani, parlando di "alcuni Stati regionali" i cui "dirigenti non capiscono nulla di religione e ignorano il proprio debito verso la nazione palestinese e i loro fratelli che parlano la loro stessa lingua". Secondo il capo del governo iraniano, Israele "commette ogni giorno più crimini in Palestina".

Nei giorni scorsi, la Guida suprema di Teheran, Ali Khamenei, aveva già accusato gli Emirati di aver "tradito il mondo islamico, le nazioni arabe, i Paesi della regione e la Palestina".

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.