Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

L'ex presidente della Romania, Ion Iliescu, l'ex premier Petre Roman e l'ex capo dei minatori della Valle del Jiu, Miron Cozma, sono stati rinviati a giudizio dal Tribunale di Bucarest per crimini contro l'umanità nel cosiddetto fascicolo delle "mineriadi".

I fatti si riferiscono agli incidenti verificatisi nel 1990, quando a Bucarest - dove da poco era stato rovesciato nel sangue il regime comunista di Nicolae Ceausescu - scoppiò una rivolta popolare contro i nuovi leader appena arrivati al potere.

Il presidente Iliescu ed il premier Roman decisero di far intervenire i minatori della valle del Jiu per sedare la rivolta, scatenando quella che fu in pratica una guerra civile durata due giorni, dal 13 al 15 giugno del 1990, e conclusasi con sei morti. Non si conosce la data dell'inizio del processo a Iliescu e Roman.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS