Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Un uomo ha fatto esplodere oggi un ordigno artigianale in una sala dell'università di Iasi (nordest della Romania) dove era in corso una sessione di esami. Il gesto non ha causato vittime, con l'uomo - noto per aver avuto in passato problemi psichiatrici - che è stato subito immobilizzato dagli studenti, e arrestato dalla polizia.

Nella sala erano presenti una quarantina di studenti e sei professori - come riferito dai media a Bucarest. Entrato all'improvviso e dopo aver chiesto in modo confuso di voler parlare con la polizia, l'uomo ha estratto un ordigno facendolo esplodere. Approfittando di un momento di disattenzione, gli studenti lo hanno neutralizzato e immobilizzato. Non vi sono state vittime. L'edificio dell'università è stato evacuato, e i controlli effettuati successivamente non hanno portato alla scoperta di altri ordigni, di cui invece parlava l'uomo.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS