Navigation

Romania: nuovo governo ottiene fiducia parlamento

Questo contenuto è stato pubblicato il 09 febbraio 2012 - 17:21
(Keystone-ATS)

In Romania il nuovo governo di centrodestra guidato dal premier Mihai Razvan Ungureanu, ha ottenuto oggi la fiducia del parlamento. A favore hanno votato 237 deputati, i contrari sono stati solo due, mentre gran parte delle forze di opposizione hanno boicottato la seduta e non hanno partecipato al voto.

"Spero di non deludervi mai, anche se la missione è molto difficile", ha detto Ungureanu subito dopo l'annuncio dell'esito del voto. Ex capo del servizio di spionaggio esterno, incarico che ha lasciato ieri, Ungureanu, che ha 43 anni, era stato incaricato di formare il nuovo governo lunedì scorso dal presidente Traian Basescu, dopo le dimissioni del premier Emil Boc, che aveva deciso di lasciare sotto la pressione del malcontento e delle proteste popolari per il programma di austerità economica. La coalizione di governo - con l'età media dei ministri che è decisamente bassa - è rimasta immutata ed è formata dal Partito democratico liberale (Pdl), dal Partito della minoranza ungherese (Udmr) e dall'Unione nazionale per il progresso della Romania (Unpr). Tra i ministri confermati vi sono il responsabile degli esteri Cristian Diaconescu e quello degli affari europei Leonard Orban.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?