Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il candidato repubblicano alla Casa Bianca, Mitt Romney ha definito Gerusalemme "capitale d'Israele", nel corso della sua visita in Israele. "Sono molto emozionato nel trovarmi a Gerusalemme, capitale di Israele", ha affermato Romney in un discorso pronunciato davanti alla Fondazione Gerusalemme e al sindaco israeliano della città, Nir Barkat. Gli Usa non riconoscono ufficialmente Gerusalemme come capitale di Israele. La loro ambasciata, come quelle di tutte i Paesi rappresentati in Israele, è a Tel Aviv.

"L'ambasciata americana in Israele, attualmente a Tel Aviv, dovrebbe essere spostata a Gerusalemme, nei tempi concordati con il governo israeliano". È quanto ha dichiarato in un'intervista alla Cnn, Romney.

"Ogni nazione sceglie la propria capitale e Gerusalemme è la capitale di Israele - ha affermato Romney -. Seguirò la stessa politica che abbiamo avuto in passato, e la nostra ambasciata sarà spostata a Gerusalemme. Per questo lavorerò con il governo israeliano".

Le dichiarazioni del candidato repubblicano alla Casa Bianca, Mitt Romney - con le quali definisce Gerusalemme come la "capitale" d'Israele - nuoce agli interessi americani nella regione, ha affermato il negoziatore palestinese Saeb Erekat. "Le frasi di Romney sono lesive agli interessi americani nella regione, alla pace, alla sicurezza e alla stabilità. Sono inaccettabili e le respingiamo totalmente", ha detto Erekat.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS