Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Oltre duemila persone sono attese oggi ai funerali di padre Jacques Hamel, il sacerdote di 86 anni ucciso esattamente una settimana fa dai terroristi dell'Isis durante la messa nella chiesa di Santo Stefano a Saint-Etienne-du-Rouvray, nella Bassa-Normandia francese.

L'ultimo omaggio a 'Frère Jacques' si terrà alle 14 nella cattedrale di Rouen, una delle più importanti della Francia.

Ai funerali sono attese, tra l'altro, alte cariche dello Stato come il ministro dell'Interno, Bernard Cazeneuve, ma anche un centinaio di giovani normanni rientrati dalla Giornata mondiale della gioventù (Gmg) di Cracovia e fedeli ebrei e musulmani come domenica scorsa nelle messe interreligiose organizzate in Francia e in Italia.

I musulmani di Rouen hanno anche lanciato una raccolta fondi per aiutare la famiglia del sacerdote ucciso. La messa verrà celebrata dall'arcivescovo di Rouen, Dominique Lebrun.

Al termine, padre Hamel verrà seppellito "nella più stretta intimità familiare". Sul sagrato della cattedrale è stato sistemato un maxi-schermo per chi non riuscirà ad accedere all'interno della cattedrale.

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS