Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

KAMPALA - Un pastore ruandese accusato di aver guidato e coordinato aggressioni alla minoranza Tutsi durante il genocidio del 1994 e' stato arrestato in Uganda. Lo riferiscono fonti della polizia.
Jean-Bosco Uwinkindi e' accusato dal Tribunale Internazionale Penale per il Ruanda di genocidio e crimini contro l'umanita'. durante il massacro nel quale furono uccise 800.000 persone.
Il pastore e' il secondo sospettato responsabile per il genocidio in Ruanda arrestato in Uganda in meno di un anno.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS