Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La Svizzera ha già versato alla Gran Bretagna 340 milioni di sterline, mezzo miliardo di franchi, nell'ambito dell'accordo fiscale entrato in vigore all'inizio dell'anno. Lo ha indicato oggi il ministro delle finanze George Osborne in parlamento.

"È la prima volta nella nostra storia che del denaro dovuto al fisco vola dalla Svizzera in questo paese invece del contrario", ha affermato il Cancelliere dello Scacchiere.

Lo scorso 31 dicembre in una nota il Dipartimento federale delle finanze aveva indicato che Londra avrebbe ricevuto in gennaio "un pagamento anticipato di 500 milioni di franchi, versato dalle banche conformemente all'accordo". Tale importo sarà rimborsato alle banche a poco a poco mediante i pagamenti incassati da metà anno a titolo di ricupero anonimo d'imposta, ricordava ancora il DFF.

In base all'accordo i clienti britannici devono pagare una imposta liberatoria forfettaria sui fondi evasi depositati in Svizzera che può andare dal 21 al 41% e un'imposta analoga sui redditi futuri degli stessi che si situa tra il 27 e il 48%.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS