Navigation

Russia: 100.000 ettari taiga a fuoco

Questo contenuto è stato pubblicato il 01 agosto 2010 - 11:01
(Keystone-ATS)

MOSCA - Gli incendi che stanno infuriando in Russia hanno raggiunto la regione dell'Estremo oriente dove sono a fuoco circa 100.000 ettari di taiga. Lo hanno annunciato oggi i servizi forestali regionali, citati dall'Itar tass.
In 24 ore gli incendi hanno triplicato la superficie interessata passando da 31.000 a 99.000 ettari. Particolarmente toccata la Kamciatca, la penisola nell'estremo nord della Russia con oltre 76.000 ettari a fuoco.
Inoltre ci sono altri 300.000 ettari di terreni non boschivi a fuoco, secondo l'Itar tass.
Nei giorni scorsi gli incendi, provocati dall'eccezionale ondata di caldo che sta colpendo la Russia, hanno colpito parte occidentale del paese con 120.000 ettari interessati, villaggi interi devastati e un bilancio di 28 morti.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.