Anche l'ong Transparency International, impegnata nella lotta alla corruzione, è finita nella lista dei cosiddetti 'agenti stranieri', in base ad una controversa legge russa. Lo ha deciso il ministero della giustizia, su richiesta della procura. L'ong farà ricorso.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.