Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il direttore dei servizi di sicurezza russi (FSB) Alexander Bortnikov (foto simbolica d'archivio).

KEYSTONE/EPA/SERGEI ILNITSKY

(sda-ats)

I servizi di sicurezza russi (Fsb) hanno annunciato ieri notte l'arresto di 12 presunti estremisti islamici del gruppo terrorista 'Islamic Jihad Jamaat Mujahedeen' nell'enclave baltica russa di Kaliningrad.

I fermati erano originari dell'Asia centrale e, secondo l'Fsb, "non è escluso il loro coinvolgimento in attività di reclutamento". I servizi russi fanno inoltre sapere di aver identificato e fermato il leader della cellula, ricercato in Uzbekistan per reati di estremismo.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS