Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Due attivisti hanno provato a 'resuscitare' Vladimir Lenin lanciando secchiate di "acqua santa" contro la porta del mausoleo del padre della Rivoluzione d'Ottobre al grido "Alzati e vattene!".

Ieri - giorno dell'Epifania ortodossa -, armati di due bottiglioni da cinque litri d'acqua santa appena benedetta nella cattedrale dell'icona della Madonna di Kazan, in piena piazza Rossa, i due si sono esibiti in una performance dal chiaro sapore provocatorio che è stata immortalata in un video che già spopola in rete.

Gli autori del gesto, Oleg Basov e Ievgheni Avilov, membri del gruppo artistico "Cavaliere azzurro", sono però stati beccati praticamente immediatamente dalla polizia quando avevano ancora le taniche in mano, e hanno dovuto passare la notte in stato di fermo.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS