Tutte le notizie in breve

Alexei Navalni

(sda-ats)

Il blogger Alexei Navalni è stato condannato a 30 giorni di carcere per aver organizzato una manifestazione non autorizzata. Un tribunale di Mosca ha stabilito che Navalny dovrebbe essere incarcerato per ripetute violazioni della legge sui raduni pubblici.

La manifestazione anticorruzione di ieri a Mosca e a San Pietroburgo è finita con una sfilza di fermi da parte della polizia e accuse incrociate tra le autorità e gli uomini di Navalni. Il blogger alla manifestazione "selvaggia" - ovvero non autorizzata da parte del Comune di Mosca - non è riuscito neppure a metterci piede poiché bloccato dalle forze dell'ordine sull'uscio di casa mezz'ora prima dell'ora X: dopo poche ore è stato condannato a 30 giorni di carcere per violazione alle norme che regolano i raduni pubblici.

La repressione condotta dalle autorità russe è stata condannata anche dalla Casa Bianca:""I russi meritano un governo che sostenga l'uguaglianza di trattamento davanti alla legge e la possibilità di esercitare i loro diritti senza timori di rappresaglie", ha detto il portavoce Sam Spicer, dopo aver condannato "con forza" gli arresti. "Gli Usa sorveglieranno la situazione e chiederanno al governo russo di liberare immediatamente tutti i manifestanti pacifici", ha aggiunto.

SDA-ATS

 Tutte le notizie in breve