Navigation

Russia: chiesti 6 anni per regista anti-Putin Serebrennikov

Il regista Kirill Serebrennikov si fotografa prima di un'audizione in tribunale a Mosca. Nel 2018 ha curato, durante gli arresti domiciliari, la regia di "Così fan tutte" all'Opernhaus di Zurigo. KEYSTONE/EPA/MAXIM SHIPENKOV sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 22 giugno 2020 - 12:51
(Keystone-ATS)

La pubblica accusa ha chiesto sei anni di reclusione per il noto regista teatrale e cinematografico Kirill Serebrennikov, accusato in Russia di appropriazione indebita di fondi pubblici in un caso che molti osservatori ritengono di matrice politica.

Serebrennikov - che nel 2018, durante gli arresti domiciliari a Mosca, ha curato la regia dell'opera "Così fan tutte" di Mozart all'Opernhaus di Zurigo - è noto per le sue parodie del potere e del Cremlino.

Gli imputati nel caso "Studio Seven" sono accusati di appropriazione indebita di 133 milioni di rubli (circa due milioni di dollari) assegnati dal bilancio statale 2011-2014 per il progetto Piattaforma inteso a promuovere l'arte moderna.

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.