Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

È atteso oggi a Mosca, dopo sei mesi di cure in un ospedale tedesco, Serghiei Filin, il direttore artistico del Bolshoi aggredito con dell'acido da un uomo mascherato lo scorso gennaio mentre rincasava: una aggressione che gli aveva procurato ustioni di terzo grado al volto e agli occhi, facendo temere per la sua vista, avendo perso il 90% della visione sull'occhio sinistro ed essendo diventato completamente cieco sul destro.

Filin è stato sottoposto a oltre 20 interventi chirurgici agli occhi ed ora, secondo i medici tedeschi, ha riacquistato l'80% della vista sul sinistro e può distinguere gli oggetti grandi con il destro.

La portavoce del teatro, Katerina Novikova, ha auspicato che il direttore artistico possa partecipare al tradizionale incontro della troupe la prossima settimana, prima dell'inizio della stagione.

Per l'aggressione sono stati arrestati il ballerino solista del Bolshoi Pavel Dmitricenko, accusato di aver ordinato l'attacco per futili motivi, Iuri Zarutski, il presunto aggressore, e Andrei Lipatov, che avrebbe fatto da autista a Zarutski.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS