Navigation

Russia: famiglia massacrata di botte, anche tre bambini

Questo contenuto è stato pubblicato il 02 agosto 2011 - 09:23
(Keystone-ATS)

Strage familiare a Tula, 200 km a sud di Mosca, dove sono stati trovati morti in casa tre bambini di 4, 5 e 9 anni, la loro madre e la loro nonna. Uccisi a botte, come ha accertato la polizia, forse da qualcuno che conoscevano, dato che la porta dell'abitazione non è risultata forzata. Lo riferiscono le agenzie.

La brutale aggressione risale a nove giorni fa, quando la famiglia era in partenza per un pellegrinaggio in pullman a San Pietroburgo. Non essendosi presentato nessuno, neppure in chiesa dove la nonna cantava nel coro, sono cominciate le ricerche, sino alla macabra scoperta. Le due donne - la madre era un agente immobiliare - sono state massacrate in bagno, i bambini nelle altre camere della casa. La polizia non ha formulato finora alcuna ipotesi sul possibile movente.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?