MOSCA - Centoquattro persone nella città siberiana di Irkutsk sono finite all'ospedale con dolori intestinali dopo aver bevuto l'acqua di una sorgente ritenuta santa. Fra i ricoverati ci sono 47 bambini. Lo riferisce l'agenzia Interfax.
Gli intossicati sono fedeli ortodossi che festeggiavano l'Epifania ortodossa, che ricorda anche il battesimo di Gesù. Per questo hanno bevuto l'acqua dalla presunta sorgente sacra, nonostante in Russia l'acqua corrente (compresa quella dei rubinetti) non sia quasi mai potabile.
Poco dopo i fedeli hanno cominciato ad accusare forti dolori addominali e sono finiti all'ospedale. Per le autorità sanitarie, non èa ancora possibile stabilire che cosa li abbia intossicati.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.