Luke Harding, il giornalista del Guardian espulso dalla Russia ufficialmente per "un problema amministrativo", potrà rientrare nel paese "una volta risolti i problemi legati alle sue credenziali".

Il Guardian si è detto "perplesso" per la marcia indietro delle autorità di Mosca. Harding, che ha ancora la famiglia a Mosca, ha lavorato per due mesi ai dossier del Cablegate passati al suo giornale da Wikileaks. Era stato espulso e rispedito a Londra nel fine settimana, appena atterrato a Mosca di ritorno dalla Gran Bretagna.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.