Il governo di Mosca ha stanziato l'equivalente di 170 milioni di franchi per sostenere l'industria automobilistica in Russia, gravemente colpita dalla crisi economica dovuta al crollo del prezzo del petrolio e alle sanzioni occidentali per la situazione in Ucraina.

La somma, secondo l'esecutivo "permetterà" ai produttori di auto di "utilizzare una capacità produttiva aggiuntiva nel primo trimestre per un totale di circa 110.000 veicoli e di preservare i posti di lavoro".

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.