Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

MOSCA - I servizi segreti russi (Fsb) di Mosca sono da un lato compiaciuti, ma da un altro imbarazzati per il fatto che un loro agente sia stato arrestato da un altro loro agente. Uno 007 ha fermato e consegnato alla polizia un suo collega che stava minacciando un nigeriano con un coltello.
Il fatto, afferma l'agenzia Interfax, si è verificato di notte: l'agente del Fsb stava guidando la sua macchina per tornare a casa quando ha visto una automobile Zhiguli che viaggiava in modo strano. Si è accostato, e ha notato che il conducente, un nigeriano, stava guidando terrorizzato perché un altro uomo, un russo, gli aveva puntato un coltello al collo.
Il compito agente ha fermato la Zhiguli per salvare il guidatore, un giovane che la notte, per guadagnare qualcosa, fa il tassista abusivo. Il russo, si è poi scoperto, era un ufficiale del Fsb che stava tentando di essere portato a casa senza pagare. Lo 007 si è giustificato dicendo di non ricordare nulla perché ubriaco.

SDA-ATS