Ievghenia Cirikova, una dei leader dell'opposizione russa, ha deciso di rifugiarsi assieme alla famiglia a Tallinn, in Estonia, temendo le "repressioni contro gli attivisti sociali" in Russia.

La donna - nota per la sua battaglia ecologista contro l'autostrada che minaccia la foresta di Khimki, vicino Mosca - ha detto di aver deciso di trasferirsi per "portare via dalla Russia" il suo "principale punto di vulnerabilità: i figli". Ha comunque assicurato che continuerà il suo lavoro e tornerà in Russia periodicamente.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.