Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Incidente diplomatico a lieto fine tra Washington e Mosca. La nota catena di supermercati specializzati in prodotti tartari Bakhetle ha posto in vendita un tagliere decorato con l'immagine del presidente americano Barack Obama raffigurato come una scimmia.

Una volta scoperta l'esistenza dell'oggetto, a protestare - su Twitter - è stato il portavoce dell'ambasciata americana a Mosca. È disgustoso prendere atto che manifestazioni di smaccato razzismo abbiano spazio sugli scaffali russi", ha scritto Will Stevens postando la foto del tagliere (che mostra una famiglia di scimpanzé e uno dei primati ha il volto di Obama).

La denuncia è subito rimbalzata su alcuni media russi - come il Moscow Times - e ha costretto la catena a ritirare il prodotto e a scusarsi. Stevens, per 'par condicio', ha pubblicato la lettera e si è detto soddisfatto di come sia stato chiuso l'incidente.

Al contrario, l'azienda fornitrice dei taglieri non si è scomposta più di tanto. "È solo una tavoletta con delle scimmie", ha detto il direttore commerciale della compagnia Evrostil, Kirill Naumenko, alla radio Russian News Service. "Se digitate 'scimmiette buffe' su Yandex (popolare motore di ricerca russo) troverete molte di queste immagini: non si dice da nessuna parte sulla tavoletta che si tratta di Obama".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS