La Duma ha approvato in terza e ultima lettura un controverso progetto di legge per consentire di far funzionare il web russo in condizioni di isolamento dal resto del mondo in caso di necessità.

Per le autorità russe si tratta di uno strumento di difesa in caso di attacchi cibernetici, per esempio da parte americana. Diversi osservatori ritengono però la bozza di legge un ennesimo giro di vite del Cremlino sul web.

Il provvedimento permetterebbe infatti allo Stato un maggiore controllo sul flusso di informazioni online.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.